Fatturato del commerciale a 8,65 miliardi, nel 2018 crescita del 5,2%

Il 2017 è stato un anno positivo per il mercato immobiliare commerciale in Italia: il fatturato è salito del 4,2% a 8,65 miliardi di euro, soprattutto grazie all’aumento delle quotazioni, tornate a salire dopo anni di cali. Il trend è destinato a durare nel 2018, con una crescita attesa del 5,2%.
È quanto emerge dal rapporto di Scenari Immobiliari, secondo cui l’anno scorso sono diventati operativi 15 tra centri commerciali e outlet, con un investimento superiore ai 760 milioni di euro.

«Il mercato immobiliare commerciale italiano è sempre un comparto attraente per gli investitori, a condizione che lo spazio sia di qualità elevata», ha detto Clara Garibello, direttore ricerca di Scenari Immobiliari.
A concentrare l’attrattività per questo tipo di investimento è Milano, con sei compravendite che hanno raggiunto quasi 423 milioni di euro. Seguono Roma, Bologna, Bolzano, Padova, Novara e Treviso.

La fase ascendente delle quotazioni, iniziata nel 2016, dopo oltre cinque anni di ribassi, è continuata anche nel 2017. I prezzi medi di vendita del comparto commerciale italiano sono aumentati dell’1,4%, con un incremento maggiore per la grande distribuzione (+1,7%) e più contenuto per la piccola distribuzione (+1,1%). Il rapporto mette in luce che la rete di negozi a Milano ha registrato una leggera contrazione del numero di unità in valore assoluto, in gran parte dovuto all'accorpamento o riconversione di molti esercizi. A Roma invece il numero dei negozi è aumentato.

Fonte: Il Sole 24 Ore