Salone del Mobile 2018, tutte le novità della 57esima edizione

Fra meno di una settimana, dal 17 al 22 aprile, Milano ospiterà la 57esima edizione del Salone del Mobile. Non una semplice fiera, ma molto di più. Oltre 300mila, infatti, le persone che, da 160 Paesi, confluiranno nel capoluogo lombardo per l’evento tra imprenditori, giornalisti, intellettuali, designer, architetti e creativi. Oltre duemila aziende, di cui una su tre straniera, presenteranno le proprie proposte di arredo, dal classico al design, per una superficie espositiva di 205mila metri quadrati.

Salone del Mobile 2018, occhi puntati sulla cucina

Oltre i numeri, però, ci sono le novità dell’edizione 2018. Un ruolo centrale di questo Salone del Mobile sarà rivestito dalla cucina, oggi non più un luogo funzionale della casa, dove si sta solamente per cucinare e per mangiare, ma spazio di socializzazione e convivialità. Lo confermano gli elettrodomestici che saranno sempre più smart e connessi, sia tra di loro che con gli altri device della casa. La cucina del futuro si potrà toccare con mano nei padiglioni 9-11 e 13-15 della Fiera, dove i brand del settore esporranno le ultime novità per quanto riguarda frigoriferi, piani cottura, forni, lavelli e cappe. Alcuni esempi? Vario Style, il frigo di Bosch con pannelli frontali super colorati e intercambiabili. Oppure il sistema di conservazione a caldo di Hoover, che consentirà di avere pasti “ready to serve” (pronti da servire e quindi mangiare) in qualsiasi momento della giornata. O ancora la nuova linea di forni smart di Candy, che funzioneranno attraverso comandi vocali.

Il primo manifesto del Salone del Mobile

Un’altra delle novità del Salone del Mobile 2018 è la nascita del primo manifesto della storica fiera, presentato a inizio febbraio. Si tratta di un nuovo punto di partenza, una sorta di dichiarazione d’intenti per consolidare il processo di internazionalizzazione e il ruolo di leadership conquistato negli anni dal Salone. Emozione, impresa, qualità, progetto, sistema, giovani, comunicazione, cultura e Milano al centro: sono questi i nove concetti chiave su cui si basa il manifesto.

Fonte: Immobiliare.it