Valorizzare la tua casa per la vendita: ristrutturazioni e home staging

I motivi per cui un immobile rimane a lungo invenduto o sfitto possono essere molteplici. Spesso, alla base c’è una forte approssimazione o la semplice inesperienza di chi cerca di fare da sé, evitando di rivolgersi a un professionista nella speranza evitare commissioni e di realizzare un guadagno maggiore: strategie errate e valutazioni eccessiva dell’immobile diventano un ostacolo alla vendita.

Altre volte, il problema è di percezione emotiva dell’immobile stesso: molte delle persone che vengono a visitare un immobile in vendita o in affitto faticano a visualizzare le potenzialità estetiche degli ambienti, soprattutto nel caso l’arredamento sia distante dai loro gusti. Si lasciano così influenzare negativamente da elementi che – se rimossi, modificati o semplicemente riadattati – potrebbero far scattare la scintilla e condurre in breve tempo a una vendita sicura.
Attraverso la ristrutturazione e l’homestaging è possibile superare queste resistenze e donare all’immobile – in affitto o in vendita – una maggiore forza in grado di colpire emotivamente il potenziale acquirente.

La ristrutturazione è sicuramente più impegnativa, ma è sicuramente un’opzione da considerare nel caso si desideri riqualificare l’immobile e ottenere una valutazione più alta, soprattutto nell’ottica della vendita. È importante considerare che la ristrutturazione non deve essere sempre profonda ma si può limitare all’indispensabile o a correggere alcune debolezze: a volte interventi minori possono trasformare l’aspetto di una casa e renderla molto più accattivante. Sanitari nuovi, infissi rifatti o un pavimento rinnovato rientrano a pieno titolo negli interventi di ristrutturazione in grado di alzare il valore di una casa. Naturalmente è importante valutare attentamente a quali lavori dare la priorità, così da non correre il rischio di erodere completamente il margine di guadagno.

Nel caso la difficoltà sia esclusivamente estetica e l’immobile sia in ordine, si può ricorrere all’homestaging, ovvero l’arte di migliorare l’aspetto di un appartamento, spersonalizzandolo e adattandolo al gusto comune, in modo da avvicinarlo alle proposte presenti sulle riviste di living e architettura. La forza dell’homestaging è tutta nel suo nome: si tratta della “messa in scena” di un immobile, sottolineando i punti di forza distogliendo l’attenzione del potenziale compratore dalle sue debolezze. L’impatto emotivo viene potenziato, così come aumenta il valore percepito. Inoltre, l’homestaging ha il vantaggio di essere decisamente più economico di una ristrutturazione, in quanto non richiede alcun intervento strutturale.

Così come nel caso della ristrutturazione, anche l’homestaging non va improvvisato: è importante rivolgersi a dei professionisti che conoscano le tendenze del mercato e dell’home design, in grado di fare le scelte giuste e di interpretare le necessità dei potenziali acquirenti. Come in ogni campo della compravendita immobiliare, la presenza di una figura professionale è indispensabile per non perdere tempo e opportunità preziose: diversi studi di settore mostrano inequivocabilmente chela maggior parte degli immobili ristrutturati o preparati alla visita da homestagers professionisti vengono venduti in un terzo del tempo al massimo valore di mercato.
Il mondo PrimaCasa

Iscriviti alla newsletter