Verona: Investire nella casa conviene

Verona: Investire nella casa conviene

A PARITÀ DI BUDGET NELLA NOSTRA CITTÀ È POSSIBILE ACQUISTARE UN'ABITAZIONE DI 139 METRI QUADRI, RISPETTO ALLA MEDIA NAZIONALE DI 104.

Comprare casa è uno dei passi decisivi nella vita di una persona, di una coppia o di una famiglia. Prima di scatenare la caccia all'affare, tuttavia, è necessario soffermarsi sulla definizione del budget disponibile rispetto all'estensione della superficie di cui si ha bisogno. A questo proposito uno studio recente ha stabilito quanti metri quadrati abitativi è possibile acquistare nel perimetro nazionale con un investimento di 200 mila euro.

Insieme a Torino, il nostro è il centro che può vantare il miglior rapporto tra investimento e dimensioni abitative.

I RISULTATI

L'analisi in questione prende come termine di riferimento il valore medio della tipologia immobiliare "medio usato" come emerso nel primo semestre del 2018 e considerando tutte le dieci grandi città italiane. Esclusi i prezzi che schizzano alle stelle - i cosiddetti top prices - risulta che Roma è la metropoli nella quale a parità di budget si acquista l'appartamento più piccolo.

Nello specifico, con la cifra modello si può acquistare un'abitazione di soli 67mq, e addirittura di 38 se la zona prescelta è il centro. Subito dopo si piazza Milano, che con la medesima cifra disponibile, offre la possibilità di ottenere qualche metro quadro in più rispetto alla Capitale, ovvero 70mq. Vince il bronzo per la città più costosa Firenze, dove con 200 mila euro si compra in media un immobile di 76mq, che nei quartieri più esclusivi diventano 59. 

Il confronto con le metropoli rivela che investire sull'acquisto di casa a Verona conviene davvero. Infatti, mettere a frutto l'investimento permetterebbe di portare a casa un'abitazione di ben 139 metri quadri - su una media nazionale di 104 - per il valore di circa 1.439 euro per mq. Insieme a Torino la nostra città si attesta tra i centri più vivibili del suolo nazionale, non solo per la qualità della vita, ma anche per il suo costo, decisamente più abbordabile rispetto alle "colleghe" del Nord e Centro Italia.

 

Fonte: L'Aren@ffari